AUGUSTA ( AUSBURG ) NELLA PARTE SUD-OCCIDENTALE DELLA BAVIERA DI CUI E’ LA TERZA CITTA’ PER IMPORTANZA :: IL RATHAUS CON LA SALA D’ORO E LA FUGGEREI O CITTA’ PER I POVERI DEI FUGGER

 

 

 

 

Augsburg Germany Itinerary

AUGSBURG  – AUGUSTA — LA CATTEDRALE

 

 

 

 

 

Rathaus Augsburg perspective.jpg

IL MUNICIPIO DI AUGUSTA  ( RATHAUS )

 

Il Rathaus è l’edificio storico sede della municipalità della città di Augusta (Augsburg in lingua tedesca), la più antica città della Germania dopo Treviri.

Ritenuto uno dei capolavori dell’architettura del Rinascimento, è, assieme al quartiere storico del Fuggerei, una fra le maggiori attrattive della città sotto l’aspetto del turismo. È espressione dell’orgoglio civico della Libera città imperiale.

Situato al numero 2 dell’omonima Rathausplatz, all’apice della Maximilianstrasse, a breve distanza dalla Perlachturm (torre romanica del XII secolo alta settanta metri) e dalla statua intitolata a Cesare Augusto – imperatore romano a cui è attribuita la fondazione della città nell’anno 15 d.C. – viene considerato uno dei palazzi più belli dell’Europa centrale

 

 

La Perlachplatz di Augusta su cui sorge il Rathaus come appariva nel 1550

Heinrich, the younger Vogther

 

 

 

 

 

 

IL RATHAUS

 

 

 

RATHAUSPLATZ

Sven Jansen

 

 

 

 

 

LA SALA D’ORO DEL RATHAUS – MUNICIPIO

LE SUPERFICIE SONO IN ORO 24 CARATI E PER TUTTA LA SALA NE FURONO IMPIEGATI 2,6 KG

 

 

 

 

 

IL SOFFITTO

 

 

 

 

OVALE CENTRALE DEL SOFFITTO

 

 

 

 

La città di Augusta - La Baviera per tutti

 

 

 

 

 

Golden Hall with coffered ceiling and portals, Ceremonial Hall, late Renaissance, designed by Johann Matthias Kager, town hall, Augsburg, Swabia Stock Photo - Alamy

 

 

 

 

 

 

LA FUGGEREI

 

 

La Fuggerei è un quartiere circondato da mura all’interno della città di Augusta (Baviera, Germania). Assieme al Rathaus, sede della municipalità, è una delle maggiori attrattive turistiche della città.

Deve il suo nome alla famiglia Fugger ed è stata fondata nel 1521 da Jacob Fugger il Giovane (noto come “Jacob Fugger il Ricco”). Essa rappresenta un luogo dove i cittadini bisognosi di Augusta possono trovare un alloggio. Si tratta del più antico esempio al mondo di edilizia popolare ancora esistente (anche se la Corte di Ca’ Lando a Padova la precederebbe di cinque anni) e di una delle fondazioni più famose di tutta Europa. Jacob Fugger fece costruire le prime case nel 1516; nel 1523 ne erano già state realizzate 52. I cancelli vengono chiusi di notte, quindi la Fuggerei è molto simile ad una piccola città indipendente medioevale.

Il fondatore, Jacob Fugger, ebbe una formazione da commerciante in Italia. Egli visse dal 1473 al 1478 a Venezia, come rappresentante dell’azienda di famiglia. Qui ebbe l’occasione di ampliare le sue conoscenze sul commercio e di entrare in contatto con il Rinascimento italiano. Per questo motivo la struttura della Fuggerei risentì degli influssi dell’architettura delle case popolari veneziane. Nella Fuggerei si possono infatti notare delle strutture particolari che caratterizzavano anche le fondazioni del tutto innovative presenti a Venezia nel XVI secolo. Per esempio: le case a schiera disposte in file parallele, la divisione delle stesse in appartamenti su piani diversi, la ripartizione dello spazio in maniera eguale e funzionale, il sistema di separazione delle scale. Tali elementi costituivano un simbolo d’indipendenza e d’individualità all’interno della comunità e rappresentavano l’idea di un assetto sociale autonomo.

Il canone d’affitto della Fuggerei era (ed è ancora) un Fiorino renano all’anno (equivalente a 0,88 euro) e tre preghiere al giorno per il fondatore della Fuggerei. Le condizioni per potervi abitare sono ancora oggi le stesse che nel 1521: si deve essere nati ad Augusta, essere cattolici e indigenti. I cancelli vengono ancora chiusi ogni giorno alle 22:00.

Non esistono alloggi condivisi, ogni famiglia ha il proprio appartamento. Ogni edificio contiene 2 appartamenti, uno per piano. Ogni appartamento è composto da una cucina, un soggiorno, una camera da letto ed una piccola stanza, per un totale di circa 60 metri quadrati. Gli appartamenti a piano terra hanno un piccolo giardino con un ripostiglio per gli attrezzi, mentre quelli al primo piano dispongono di un solaio.

Dopo la Riforma protestante, ad Augusta, città ormai quasi del tutto protestante, molte chiese cattoliche vennero chiuse o ne vennero proibite le funzioni. Per questo nel 1581 venne fondata la Chiesa di San Marco per gli abitanti cattolici della Fuggerei. Sulla casa n. 14 della Fuggerei una targa commemorativa ricorda Franz Mozart, il bisnonno di Wolfgang Amadeus Mozart, che abitò qui dal 1681 fino alla sua morte, nel 1694.

La Fuggerei venne gravemente danneggiata dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale—

 

CONTINUA NEL LINK :

https://it.wikipedia.org/wiki/Fuggerei

 

 

 

Wolfgang B. Kleiner /

LA FUGGEREI DI NOTTE

 

 

 

 

JACOB FUGGER

 

 

 

CAMERA DA LETTO DEL MUSEO DELLA FUGGEREI

 

 

 

 

LA STRADA PRINCIPALE

Olicla di Wikipedia in italiano

 

 

 

 

La Fuggerei di Augusta

 

 

 

Alcune case della Fuggerei di Augusta

 

 

 

La Fuggerei di Augusta

ENTRATA PRINCIPALE

 

FOTO SOPRA DA : https://www.viaggio-in-germania.de/augusta-fuggerei.html

 

 

 

Fuggerei, la cittadina tedesca dove il tempo si è fermato | SiViaggia

 

 

 

Affittare una casa a 88 centesimi l'anno: ecco il paese con gli affitti più bassi al mondo

 

 

 

 

Fuggerei, la cittadina tedesca dove il tempo si è fermato | SiViaggia

 

 

 

Augusta Germania cosa vedere: il quartiere di Fuggirei

 

 

 

Poster Quartiere fuggerei, Fugger, Augusta, Germania • Pixers® - Viviamo per il cambiamento

 

 

 

Fuggerei, la cittadina tedesca dove il tempo si è fermato | SiViaggia

 

 

 

 

 

 

Fugger House Augsburg Immagini e Fotos Stock - Alamy

Condividi

2 Responses to AUGUSTA ( AUSBURG ) NELLA PARTE SUD-OCCIDENTALE DELLA BAVIERA DI CUI E’ LA TERZA CITTA’ PER IMPORTANZA :: IL RATHAUS CON LA SALA D’ORO E LA FUGGEREI O CITTA’ PER I POVERI DEI FUGGER

  1. mariapia scrive:

    bellissime le foto e le cose scritte mariapia

  2. ueue scrive:

    Bellissimo il Municipio e la Fuggerei di Augusta. Mi viene in mente un complesso simile di case “popolari” che si trova, anzi si trovava alla “Sforzesca”, vicino a Vigevano in provincia di Pavia. Erano state fatte costruire da Ludovico il Moro per i contadini che lavoravano nelle sue terre e che coltivavano i gelsi per la produzione della seta ( da lui introdotta in Lombardia). Qualche decennio fa erano ancora intatte, quando le vidi per la prima volta, ed erano ancora abitate. Pochi anni fa, tornata a rivederle, erano completamente in rovina, tranne la chiesa. Viene rabbia a pensare come un documento storico del genere possa essere cancellato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *