A.N.P.I. Nazionale @Anpinazionale — 11.47 — 29 novembre 2021 — Il 3 dicembre a Ravenna — ARRIGO BOLDRINI, ” BULOW “, COMANDANTE PARTIGIANO— + altro

 

#italiaèantifascista

Il 3 dicembre, a Ravenna, cerimonia di intitolazione di un tratto di via D’Alaggio ad Arrigo Boldrini “Bulow”, comandante partigiano, Medaglia d’oro al valor militare, tra i fondatori dell’#ANPI di cui è stato Presidente nazionale per oltre 60 anni

 

 

 

Immagine

 

 

 

FORSE NEL LINK LO VEDETE MEGLIO:: 

https://twitter.com/Anpinazionale/status/1465271153585500161/photo/1

 

 

 

 

 

Italian Samizdat: ARRIGO BOLDRINI detto "BULOW"

Arrigo Boldrini, nome di battaglia “Bülow” (Ravenna, 6 settembre 1915 – Ravenna, 22 gennaio 2008), è stato un partigiano e politico italiano.

 

 

Serata in ricordo di Arrigo Boldrini | Sempione News

 

 

 

A Ravenna una via per Arrigo Boldrini, il comandante partigiano "Bulow"

 

 

 

 

Serata in ricordo di Arrigo Boldrini | Sempione News

 

 

 

Ravenna celebra il centenario del partigiano Arrigo Boldrini

 

LEGGI LA SUA STORIA IN WIKIPEDIA :

https://it.wikipedia.org/wiki/Arrigo_Boldrini

 

 

 

 

 

Firenze 1973 - Parla Boldrini alle sue spalle il sindaco Sandro Pertini e Alexandros Panagulis

 

Firenze 1973 – Parla Boldrini. Alle sue spalle il sindaco di Firenze, Sandro Pertini e Alexandros Panaguli

 

DA :

FOTO DA PATRIA INDIPENDENTE– CON UN ARTICOLO DI CARLO GALLI, STORICO,  DOCENTE ALL’UNIVERSITA’ DI BOLOGNA,  SULLA FIGURA DI ARRIGO BOLDRINI

 

Arrigo Boldrini e l’idea della democrazia includente

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a A.N.P.I. Nazionale @Anpinazionale — 11.47 — 29 novembre 2021 — Il 3 dicembre a Ravenna — ARRIGO BOLDRINI, ” BULOW “, COMANDANTE PARTIGIANO— + altro

  1. ueue scrive:

    Oggi abbiamo una conoscenza storica della Resistenza sicuramente più precisa ed anche migliore rispetto ai primi decenni post-resistenziali. Proprio la collaborazione tra forze politiche molto diverse tra loro, che scelsero di combattere insieme il fascismo e il nazismo, ci danno l’idea di una classe politica lungimirante, capace, pur tra mille contraddizioni, di individuare gli elementi che univano, non solo nella lotta armata ma anche in un futuro assetto dello Stato. Penso che occorra fare riferimento concreto ancora oggi alla Resistenza, con il suo carico di idee ed aspirazioni, per interpretare il presente e, possibilmente cambiarlo in meglio.
    ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.