LA VIE MODERNE, FOTOGALLERYARTISTA : EDOUARD MANET, TRE RITRATTI DI BERTHE MORISOT — meravigliosi. + Eric Satie, Gnossiennes 1-6

 

 

La Vie Moderne

http://www.laviemoderne.it/fotogalleryartista.php?t=prev&page=0&idartista=128&nomefoto=manet-Repose.jpg

 

 

14 minuti ca.

 

 

 

Edouard Manet  (Parigi, 23 gennaio 1832 – Parigi, 30 aprile 1883 )

 

Tre ritratti di :

Berthe Morisot ( Bourges, 14 gennaio 1841 – Parigi, 2 marzo 1895 )

 

 

Edouard Manet, 1870, Il Riposo, Museum of Art, Rhode Island School of Design, Providence.

Manet la ritraeva semisdraiata sul suo divano rosso, appoggiata rigidamente su un gomito quasi intorpidito, con un’espressione turbata e lo sguardo rivolto altrove, un piede rivolto verso di lui e l’altro nascosto dal vestito di mussola bianca.

 

 

 

 

 

Edouard Manet, 1872, Berthe Morisot con un ventaglio, Museo d’Orsay, Parigi.

Fece posare Berthe di lato, seduta su uno sgabello, con le gambe incrociate e con in mano un ventaglio spagnolo nero, aperto, in modo che le coprisse tutto il viso eccetto la bocca. Il braccio era sollevato e la stoffa nera e trasparente della manica le scivolava sul gomito rivelando la pelle nuda, pallida. Portava scarpine rosa, il piede destro puntato a terra per svelare la caviglia quasi fino al polpaccio. Nel ritratto, Manet evidenzia le scarpine rosa per attirare l’attenzione sulla parte inferiore della gamba esposta e sull’avambraccio nudo. Il ritratto è malizioso, intrigante e carico, di desiderio subliminale.

 

 

Edouard Manet, 1873, Berthe Morisot reclinata, Museo Marmottan, Paris.

Questa volta reclinata voluttuosamente sul sofà cremisi, in gonna corta e con un collarino di velluto nero che accentua il contrasto tra il bianco della gola nuda e il nero dei capelli e degli occhi brillanti. Berthe reggeva lo sguardo del pittore, sollevando appena un sopracciglio: una languida, affascinante provocazione.

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *