ROLAND TOPOR ( PARIGI, 1938-1997), UN ILLUSTRATORE FAMOSISSIMO.. anche::: paroliere, drammaturgo, scrittore, sceneggiatore e attore e scenografo francese. Figlio del pittore polacco Abram– vedi post

 

 

 

 

 

Roland Topor nel film Ratataplan (1979)—-  Gawain78

 

Risultati immagini per roland topor pittore

Panico

 

Immagine correlata

Il Viaggio Immobile, 1969

 

 

 

Risultati immagini per roland topor pittore

Panico

 

 

Immagine correlata

senza titolo, litografia

 

Il ritorno di Roland Topor

Torna in Italia, dopo quasi dieci anni, una mostra delle opere di Roland ToporRoi malgré lui è il titolo dell’esposizione (chine, acquarelli, dipinti a la bombe) che la galleria milanese Nuages, che pubblica anche un catalogo esaustivo, presenterà dal 26 maggio (inaugurazione ore 18) fino al 18 luglio. Cinquanta opere che permetteranno di riprendere il discorso su un artista e grafico tra i più importanti della fine del secolo scorso.

La risata di Pinocchio
Andrea Rauch

Chi ebbe la fortuna di conoscere, anche solo superficialmente, Roland Topor non riesce a dimenticare la sua risata; forte, acuta, invadente, sfrontata, continua. Quasi un segno di distinzione, una griffe di nobiltà smodata tutta proiettata all’esterno, capace di colpire come una frustata e creare scandalo. Tutta il contrario della sua arte, comunque, ridondante anch’essa, rigonfia di idee e segni febbrili e inquieti, ma proiettata sempre all’interno di sé, un’arte angosciante e ‘panica’ .

“Per guadagnare da vivere – diceva – io non dispongo che dei prodotti derivati dalla mia paura… La realtà in sé è orribile, mi dà l’asma. La realtà è insopportabile senza gioco, il gioco consente una immagine della realtà. Io non posso perdere il contatto con la realtà, ma per sopportarla ho bisogno di questo gioco astratto che mi permette di trovare quello che può essere ancora umano”.

Nei suoi giochi onirici e folli, specchio di una realtà che fa paura, Topor rappresenta quindi sempre l’uomo con le sue frustrazioni e le sue angosce e ce ne racconta un quotidiano allucinante e assurdo che diventa normalità, ricorda Gianmaria Giorgi, “… con la perversione del realismo, la crudeltà della verità, l’inquietudine dell’ironia più dissacrante.”

 

Immagine correlata

 

 

Roland Topor (1938-1997) - La Fabrique, N/D

 

 

Alice Roland Topor

Alice

 

L... Comme Loi - R. Topor

 

 

topor

 

Roland Topor by Cardboard Cutout Sundown, via Flickr

 

Topor Roland

 

Illustrations From 1960s Book Depict People In Absurd Masochistic Situations

 

 

 

Topor: Guardabosques al vino de Madeira.

 

 

Roland Topor | ... .dailymotion.com/video/xa5zw3_roland-topor-t-as-pas-une-idee_creation

 

 

 

 

 

Roland Topor

 

Roland Topor (1938-1997) - Marathon on the head (Marathon sur la tête), N/D Anne-Marie et Roland Pallade Gallery, Lyon, France

Marathon sur la tete

 

magictransistor: Roland Topor

 

 

Online veilinghuis Catawiki: Roland Topor

 

horror

 

Roland Topor

 

Roland Topor, "Education culturelle", 1981 (MNAM)

Education culturelle, 1981

 

Roland Topor

 

roland topor

 

Roland-Topor-Illustration-14

 

Roland-Topor-Illustration-6

 

Los Masoquistas: Ilustrando situaciones absurdas

 

Arte de pesadilla - Roland Topor - Un artista único.

 

Roland Topor

 

 

 

topor

 

Shadows Of The Mind : Photo

 

 

Roland Topor | roland-topor-securite-1986

 

 

 

 

Roland Topor

 

Roland Topor | Entêtée

 

Topor 2

 

 

by Roland Topor Plus

 

thumb-topor-rire

 

Roland Topor ( French: 1938 – 1997)

 

 

 

 

 

Topor

 

 

thumb-roland-1976-au-jardin

 

 

Topor

 

 

 

L’ULTIMA VENTINA DI DISEGNI SONO PRESI DA PINTEREST SOTTO IL NOME TOPOR ROLAND

https://www.pinterest.it/pin/502925483380070871/

 

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a ROLAND TOPOR ( PARIGI, 1938-1997), UN ILLUSTRATORE FAMOSISSIMO.. anche::: paroliere, drammaturgo, scrittore, sceneggiatore e attore e scenografo francese. Figlio del pittore polacco Abram– vedi post

  1. ueue scrive:

    Bellissimi e terrorizzanti questi disegni, mediati solo dalla voglia di descrivere un mondo alla rovescia per fuggire da una realtà ancora più terribile. Come dice Topor, la realtà è tremenda e allora la creatività e l’ironia ci mettono momentaneamente al sicuro. Penso che avrebbe illustrato magnificamente l'”Inferno” di Dante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.