QUASI TUTTO IL GIORNO SIAMO STATI IN LIGURIA, ALL’ISOLA DI PALMARIA ( senza vedere l’abitato ) E SUBITO DOPO IN QUEL GIOIELLO CHE E’ PORTO VENERE (PORTOVENERE)

 

 

 

Risultati immagini per palmaria isola

 

 

Mappa di: Palmaria, 19025 Portovenere SP

isola di Palmaria a Portovenere

 

 

Risultati immagini per portovenere isola di palmaria cartina geografica liguria?

 

 

Risultati immagini per portovenere isola di palmaria cartina geografica liguria?

 

 

 

 

 

Risultati immagini per palmaria isola

RECUPERATO L’ANTICO VIGNETO SULL’ISOLA DI PALMARIA:::

Il vino – ricavato dai vitigni albarola, vermentino e trebbiano – risente anche della salinità dovuta alla vicinanza con il mare. E anche alle Cinque Terre propoli e alghe per curare la vigna. Per sostenere le piante dal calore estivo e per rinforzare le difese immunitarie vengono utilizzate anche alghe e propoli. Le alghe aiutano la pianta infatti a rimanere idratata, la propoli diventa un vero ‘ricostituente’, proprio come accade per le persone.

 

Risultati immagini per palmaria isola

 

L’isola Palmària (A Parmæa in ligure), si trova nel mar Ligure, all’estremità occidentale del Golfo della Spezia; con la sua area di 1,89 km quadrati è di fatto la più grande isola dell’Arcipelago Spezzino e di tutte le cinque isole liguri. 

 

Risultati immagini per palmaria isola

Posta di fronte al borgo di Porto Venere, da cui è separata da uno stretto braccio di mare detto Le bocche, è parte di un arcipelago costituito anche dalle isole del Tino e del Tinetto. Il suo territorio fa parte del comune di Porto Venere.

 

Immagine correlata

 

 

Dal 1997 l’isola Palmaria, insieme alle altre isole Tino e del Tinetto, Porto Venere e le Cinque Terre è stata inserita tra i Patrimoni dell’umanitàdell’UNESCO.

 

 

Risultati immagini per palmaria isola

 

L’isola ha una forma triangolare: i lati che si affacciano verso Porto Venere e il golfo della Spezia sono quelli più antropizzati e degradano dolcemente sino al livello del mare, ricoperti dalla tipica vegetazione mediterranea; il lato che guarda verso ovest, ossia verso il mare aperto, è caratterizzato invece da alte falesie a picco sull’acqua, nelle quali si aprono molteplici grotte. I lati più antropizzati vedono la presenza di alcune abitazioni private, di una trattoria (in località Pozzale) e soprattutto di stabilimenti balneari solo pubblici da qualche giorno.

 

 

Risultati immagini per portovenere isola di palmaria cartina geografica liguria?

 

Immagine correlata

 

 

Risultati immagini per palmaria isola

 

Per quanto riguarda il lato occidentale, ovvero quello più difficilmente accessibile, sono degne di nota la Grotta Azzurra, visitabile in barca, e la Grotta dei Colombi, che si può raggiungere solo calandosi con delle corde. Quest’ultima in particolare si è rivelata molto importante nello studio delle vicende storiche del Golfo, in quanto al suo interno sono state ritrovate ossa fossili di animali pleistocenici, quali il camoscio e il gufo delle nevi, ma soprattutto resti di sepolture umane, che attestano la presenza dell’uomo ad almeno cinquemila anni fa.

 

 

Immagine correlata

 

Sull’isola sono presenti inoltre molte costruzioni di carattere militare e di grande interesse storico: sulla sommità, inaccessibile in quanto ex territorio militare ed attualmente in stato di abbandono, il forte Conte di Cavour (o forte Palmaria), la batteria sperimentale oggi adibita a centro di educazione ambientale e la batteria Semaforo; presso punta Scuola, la torre corazzata Umberto I – che aveva in dotazione due cannoni Krupp da 400 mm, ossia con il maggior calibroper l’epoca –, adibita nel secondo dopoguerra a carcere militare e da pochi anni ristrutturato e i resti della batteria Albini; sparsi nell’intero territorio dell’isola, svariati bunker risalenti alla Seconda guerra mondiale e resti di postazioni d’artiglieria costiera e contraerea per lo più inaccessibili in quanto abbandonati e sommersi dalla vegetazione.

 

Immagine correlata

Degna di nota, infine, è la presenza (nella parte meridionale dell’isola, denominata Pozzale) di una cava abbandonata, utilizzata un tempo per l’estrazione del pregiato marmo nero con striature dorate detto portoro. Sono ancora presenti i resti delle gru e dei paranchi utilizzati per la movimentazione dei blocchi di marmo, nonché i muri delle abitazioni dei minatori.

 

slide

PORTOVENERE

 

 

Risultati immagini per PORTOVENERE

PORTOVENERE, UNA STELLA NASCOSTA DELLE CINQUE TERRE

 

Porto Venere (IPA[pɔrtoˈvɛːnere][2]Portovenere in ligurePortivène nella variante locale[3]), scritto anche Portovenere, è un comune italiano di 3 539 abitanti[1] della provincia della Spezia in Liguria. Per la sua estensione territoriale urbana è il comune più piccolo della provincia spezzina.

Nel 1997 Porto Venere, insieme con le isole PalmariaTinoTinetto e le Cinque Terre è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Risultati immagini per PORTOVENERE

 

 

Il paese di Porto Venere sorge all’estremità meridionale di una penisola, la quale, staccandosi dalla frastagliata linea di costa della riviera ligure di levante, va a formare la sponda occidentale del golfo della Spezia, detto anche “golfo dei Poeti

 

Risultati immagini per PORTOVENERE

 

Alla fine di questa penisola si trovano tre piccole isole: la Palmaria, il Tino e il Tinetto; solo l’isola Palmaria, che sorge proprio di fronte al borgo di Porto Venere al di là di uno stretto braccio di mare, è in piccola parte abitata.

 

Immagine correlata

 

 

Immagine correlata

LA BASILICHETTA DI SAN PIETRO A PORTOVENERE

 

 

Immagine correlata

 

 

Immagine correlata

CHIESA DI SAN LORENZO A PORTOVENERE

 

Immagine correlata

 

 

Risultati immagini per PORTOVENERE

LE CINQUE TERRE E PORTOVENERE

 

 

Immagine correlata

PORTOVENERE:: DAL ’97 PATRIMONIO DELL’UNESCO– E’ LA SESTA TERRA

 

 

Risultati immagini per PORTOVENERE

PORTOVENERE

 

 

Risultati immagini per PORTOVENERE

 

 

Leo von Klenze Porto Venere, 1829 ca

Porto Venere da Lerici.

Porto Venere – Veduta

Porto Venere – Veduta

La porta e le mura del centro storico di Portovenere

Il castello Doria, le mura, le torri. A sinistra dell’immagine il campanile del santuario della Madonna Bianca.

Panorama di Portovenere visto dall’Isola di Palmaria.

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.