Rivista Studio, 30 novembre 2021 : È morto David Gulpilil, attore-simbolo degli aborigeni d’Australia — + due video di Gulpilil

 

 

 

È morto David Gulpilil, attore-simbolo degli aborigeni d’Australia

 

 

 

Cose che succedono | Cinema

 

 

È morto David Gulpilil, attore-simbolo degli aborigeni d’Australia

 

 

 

David Gulpilil, Famed Aboriginal Actor, Dies at 68 - The New York Times

foto New York Times

 

 

 

 

Ieri è morto David Gulpilil, l’aborigeno australiano più famoso del mondo. Aveva 68 anni e da tempo gli era stato diagnosticato un cancro al polmone. Faceva l’attore, moltissimi se lo ricorderanno per la parte che interpretò nel primo film della saga di Crocodile Dundee (in particolare per la “gag della fotografia”). Ma David Gulpilil era molto, molto di più: la storia della sua carriera da attore e della sua vita da aborigeno che prova a conservare questa identità dentro l’Australia moderna è stata oggetto di spettacoli teatrali, documentari, interviste.

 

 

David Gulpilil: Derek Rielly biography of Australian actor

foto, Sydney Morning Herald

Era nato nel 1953, David Gulpilil, in un giorno che fu però deciso dai missionari che lo “adottarono”: l’1 luglio. In effetti, David non era neanche il suo nome, come lui stesso ricordava spesso: David era il nome che decisero per lui i dirigenti (inglesi) della scuola elementare che frequentava da bambino. Quando, la prima volta, gli chiesero come si chiamava, lui rispose semplicemente «Gulpilil». Anni dopo, ricordando l’episodio, disse che alla fine non gli importava nulla di quel nome che gli era stato dato: «Voi avete la vostra cultura e io ho la mia».

 

 

Finding Gulpilil

foto, The Australian

 

 

L’attaccamento alla sua cultura, quella degli aborigeni d’Australia, è stata l’unica costante di una vita altrimenti difficilissima: la dipendenza dall’alcol, dal tabacco, dalle bevande zuccherate hanno reso la sua salute sempre un motivo di preoccupazione per amici e colleghi.

Rolf de Heer, il regista con cui Gulpilil ha lavorato di più, ha detto che «tutte queste sostanze, estranee alla sua cultura, allo stesso tempo lo calmano e lo fanno infuriare». Solo davanti alla cinepresa Gulpilil sembrava davvero a suo agio, soprattutto quando si trattava di girare in quelle parti di Australia che lui considerava la sua terra. «So come camminare su questa terra davanti una cinepresa, perché è a questo posto che appartengo», diceva di sé. Una naturalezza che lo farà interprete di un modo nuovo di vedere gli aborigeni e la loro cultura, a partire da quella prima parte interpretata in L’inizio del cammino di Nicolas Roeg.

Una naturalezza che sarà la ragione del suo successo. Dei tanti film in cui ha recitato, è inevitabile citare quello che lo ha portato a vincere il premio come miglior attore a Cannes (Charlie’s Country), quello che lui definiva il suo miglior lavoro (The Tracker) e, ovviamente, quello che lo ha fatto conoscere al grande pubblico (Crocodile Dundee).

 

video, 1.35 

David Gulpilil dancing in Storm Boy

Storm Boy – Il ragazzo che sapeva volare (Storm Boy) è un film del 2019 diretto da Shawn Seet.

Le riprese del film sono state effettuate nei mesi di luglio e agosto 2017 ad Adelaide. La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche australiane a partire dal 17 gennaio 2019 ed in quelle italiane dal 24 giugno 2021. David Gulpilil:  fa la parte del padre di Fingerbone Bill

 3 DANZE DI GULPIPIL– 7 minuti
Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rivista Studio, 30 novembre 2021 : È morto David Gulpilil, attore-simbolo degli aborigeni d’Australia — + due video di Gulpilil

  1. GNrazie Ch.
    M’hai mostrato un personaggio che non conoscevo e che m’attira molto

  2. ueue scrive:

    Avevo visto a suo tempo il film “Crocodile dundee”, veramente spassoso, ma non mi sarei ricordata di questo attore “aborigeno”, rappresentante di una cultura in genere dimenticata e soffocata dalla “civiltà”.

Rispondi a ueue Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.