Ugo Ramella @RamellaUgo – 18.00 — 17 agosto 2022 — grazie, è straordinaria ! FELIX THIOLLIER ( 1842 – 1914 ), artista fotografo francese e altro

 

Fotografia di Felix Thiollier 1899

 

 

 

 

 

 

 

Notre-Dame de Paris all’inizio del xx secolo  .
Félix Thiollier — Collezione privata

 

 

Félix Thiollier, Emma Thiollier en train de peindre en haut d'une des tours de Notre Dame

Félix Thiollier, Emma, la figlia

 

Félix Thiollier ou la mécanique du pittoresquehttps://www.usinenouvelle.com/

Maurice Félix Thiollier noto come Félix Thiollier, nato il Saint-Étienne ( Loira ), morì il nella stessa città, è un industriale, uno studioso, storico e archeologo di Stéphanois, artista fotografo, collezionista ed editore.

 

 

 

92.450_01_b01, 5/29/09, 12:20 PM, 8C, 5478×8123 (1746+2616), 150%, Custom, 1/25 s, R73.0, G50.7, B60.4

 

senza titolo, 1880

SFMOMA–

 

 

senza titolo, 1903-05

MOMA

apri per vedere 

https://www.moma.org/collection/works/50025

 

Paysage du Bugey, ca. 1885

ARTNET

 apri per vedere :

http://www.artnet.com/artists/f%C3%A9lix-thiollier/paysage-du-bugey-H3mjZrrhJbRGbrG9KVhsPA2

 

artsy

apri :

https://www.artsy.net/artwork/felix-thiollier-flooding-of-the-rhone-at-gisors

 

Fu probabilmente in Inghilterra, dove soggiornò (durante gli eventi politici del 1870 ), che scoprì l’interesse per la fotografia come nuova tecnica di riproduzione delle immagini. Félix Thiollier fece crescere la sua attività e la lasciò in gestione al suo partner nel 1873 per vivere dei suoi guadagni, senza ostentazione, e assecondare la sua passione per l’ arte e la fotografia.

La sua vita di artista è iniziata quando ha intrapreso diverse sfide, come le missioni eliografiche ( NOTA AL FONDO )degli anni ’50 dell’Ottocento, redigendo un inventario fotografico delle ricchezze artistiche della Francia, aveva l’ambizione di esplorare il suo dipartimento della Loira . Opera per promuovere e salvaguardare il patrimonio architettonico locale. Membro attivo della commissione delle belle arti della città di Saint-Étienne e di tutte le società erudite della regione, accumulerà medaglie e riconoscimenti onorari.

Nella sua produzione, possiamo distinguere diversi temi preferiti:

  • I monumenti di Forez,
  • Le strade di Saint-Etienne, le miniere e i minatori.
  • I ritratti
  • Il suo universo familiare: caccia a Précivet, Verrières, fattorie e lavori agricoli.
  • I paesaggi: alberi, stagni …
  • Viaggi: Francia, Italia, Belgio …
  • Paesaggi urbani e industriali o minerari dopo il 1900
  • Parigi

Luoghi di esposizione e conservazione delle opere di Félix Thiollier

Oltre al suo lavoro principale: Il pittoresco e monumentale Forez dato alle stampe nel 1886, pubblicherà una quarantina di libri tutti ampiamente illustrati dalle sue cure e dai suoi amici artisti.

 

Felix Thiollier
1842-1914

 

lista delle opere e altre notizie :

https://it.frwiki.wiki/wiki/F%C3%A9lix_Thiollier

 

 

” MISSIONE ELIOGRAFICA “

nota:

La missione eliografica è un ordine pubblico francese eseguito dalla Commission des monument historique nel 1851 con i fotografi al fine di inventariare sotto forma di immagini parte del patrimonio storico nazionale, vale a dire 175 edifici.

La commissione vede l’ eliografia come un mezzo rapido ed efficiente per documentare e preparare i restauri dei monumenti storici di cui è responsabile. Il termine “missione eliografica” viene dopo la missione stessa, un nome dato dagli storici e non dall’amministrazione, ma designa in modo univoco la commissione fatta dalla commissione e il lavoro fotografico risultante.

Questa Missione è considerata una pietra miliare nella storia della fotografia perché promuoverà la sperimentazione di nuovi processi su larga scala. La prima commissione governativa su larga scala per i fotografi, questo programma ha ispirato molti altri, in Francia ( Inventario generale nel 1964, Missione fotografica del DATAR nel 1980) e negli Stati Uniti (sezione fotografica della Farm Security Administration nel 1935), per esempio.

MISSIONE ELIOGRAFICA

SEGUE — E’ INTERESSANTE :

pubblichiamo l’inizio :

Se la nozione di monumento è apparsa durante la rivoluzione francese con la creazione della Commissione dei Monumenti e il Museo dei Monumenti francesi, non è stato che agli inizi del xix °  secolo che inizia ad avere il potere pubblico per dargli una realtà. Nonostante la creazione nel 1830 dell’incarico di ispettore dei monumenti storici, è stato solo dieci anni prima che la commissione sotto la guida di Prosper Mérimée pubblicasse il suo primo elenco che poi comprendeva 1.082 monumenti – monumenti storici.  Nel 2012 c’erano 44.236 storici della Francia monumenti elencati nella  banca dati di Mérimée .

Allo stesso tempo, la società nata negli anni Venti dell’Ottocento riscopriva il proprio passato e si rendeva conto dell’importanza della salvaguardia dei monumenti antichi. Il movimento romantico, la cui sensibilità si oppone al classicismo e alla razionalità, riabiliterà il Medioevo e il Rinascimento e promuoverà così il ritorno alla grazia degli stili romanico e gotico. Questa passione prende la forma del fiorire delle società archeologiche mentre i  tour pittoreschi e romantici nella vecchia Francia del barone Taylor  esplorano le regioni della Francia e ne descrivono la ricchezza.

https://it.frwiki.wiki/wiki/Mission_h%C3%A9liographique

 

se volete aprire il link sotto, vedete molte opere di questo grande artista-fotografo

https://www.google.com/search?q=Felix+Thiollier&rlz=1C1PRFI_enIT863IT863&sxsrf=ALiCzsbszw6p8IGVSwl4TypUZyeI4kwb4Q:1660767386391&tbm=isch&source=iu&ictx=1&vet=1&fir=60h_F_iouYjUfM%252C5B1S86BB50Pw7M%252C_%253B9zCVg_pok_AKKM%252CGuCV17Qk3Mbm1M%252C_%253BfPnT0wlAjfgqkM%252CM5Jn_IyGFODNCM%252C_%253BA2MIdKiJhAImnM%252CVTZ5QyJ87BrjEM%252C_%253BXrH-tKHzSnZKgM%252CtJX2w-zb-MZXSM%252C_&usg=AI4_-kQUyfrq3z-1Qpa9BgBU9uoz6qHTbw&sa=X&ved=2ahUKEwij6vrQ2M75AhXPQ_EDHe8HDhAQ_h16BAg3EAE#imgrc=yGyN0-enoHgDYM

 

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a Ugo Ramella @RamellaUgo – 18.00 — 17 agosto 2022 — grazie, è straordinaria ! FELIX THIOLLIER ( 1842 – 1914 ), artista fotografo francese e altro

  1. DONATELLA scrive:

    Mi piace molto la prima fotografia, quello del cavallo e della donna, che sembra catturare il movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.