DONATELLA D’IMPORZANO, IN MEMORIA DI VITTO’, COMANDANTE PARTIGIANO—25 APRILE 2013

1916-2002

 

 

 

Chissà se lassù da qualche parte

sventoleranno le bandiere rosse,

se ci sarà quel mondo di fratelli

che hai sognato nelle gelide

veglie di partigiano.

Come in un film

della Resistenza spagnola

hai fatto saltare

il ponte della vita

e ancora una volta

hai opposto il tuo sdegnoso rifiuto

ad una realtà vile e cialtrona.

Non così avremmo voluto lasciarci.

Tutti insieme

avremmo voluto sfidare con te

la morte

che fa il nido negli angoli bui

della nostra anima

Nelle piazze, sulle strade faticose

delle montagne,

nel gelo degli inverni infiniti

non saresti mai morto.

Io non posso che cantarti,

disperata e triste

per la tua bella vita perduta.

Voglio cantarti,

smarrita e triste

contro la morte assassina

per far vivere il tuo ricordo.

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

2 risposte a DONATELLA D’IMPORZANO, IN MEMORIA DI VITTO’, COMANDANTE PARTIGIANO—25 APRILE 2013

  1. Chiara Salvini scrive:

    romano Lupi, Vittò, editore…?

  2. nemo scrive:

    Bella la commossa poesia di Donatella ( che ricorderà la lettera che Vittò volle scrivere ai giovani della FGS, i quali la pubblicarono nella prima pagina del loro bollettino ciclostilato -1965- )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.