IL POST, MERCOLEDI’ 29 APRILE 2020 :: Nel primo trimestre del 2020 il PIL degli Stati Uniti si è contratto del 4,8 per cento rispetto a un anno prima, il peggior risultato dal 2009

 

 

La newsletter del Post sul coronavirus arriva ogni sera e racconta molto di più di quello che trovi sui giornali: è gratuita e ci si iscrive qui ( NEL LINK SOTTO ) 

 

IL POST

 

 

  • MONDO 
  • MERCOLEDÌ 29 APRILE 2020

 

 

Nel primo trimestre del 2020 il PIL degli Stati Uniti si è contratto del 4,8 per cento rispetto a un anno prima, il peggior risultato dal 2009

 

 

Nel primo trimestre del 2020 il PIL degli Stati Uniti si è contratto del 4,8 per cento rispetto a un anno prima, il peggior risultato dal 2009

Nel primo trimestre dell’anno il PIL degli Stati Uniti si è contratto del 4,8 per cento su base annua: si tratta della prima contrazione del PIL statunitense dal 2014 e del peggior risultato dal primo trimestre del 2009, nel pieno della crisi economica iniziata nel 2007. Il risultato è anche peggiore di quello previsto dagli analisti di Bloomberg, che avevano messo in conto un calo del PIL non superiore al 4 per cento.

Il calo del PIL risente ovviamente dell’impatto della pandemia da coronavirus sull’economia statunitense, ma è ancor più rilevante se si considera che le misure più restrittive nei vari stati del paese sono state adottate solo all’inizio di aprile.

Gli economisti si aspettano che nel secondo trimestre il calo sarà ancora maggiore, toccando il -30 per cento su base annua, ai livelli della Grande Depressione, se la diffusione del virus nel paese continuerà e se i vari stati dovranno adottare misure più drastiche di quelle in vigore al momento.

– Leggi anche: Avremo una nuova grande recessione::

NEL LINK::

 

Avremo una nuova grande recessione

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

2 risposte a IL POST, MERCOLEDI’ 29 APRILE 2020 :: Nel primo trimestre del 2020 il PIL degli Stati Uniti si è contratto del 4,8 per cento rispetto a un anno prima, il peggior risultato dal 2009

  1. Donatella scrive:

    Aspettiamoci di tutto!

  2. Donatella scrive:

    Certo che questa crisi inaspettata e terribile potrebbe fare cambiare molte cose sbagliate dei nostri sistemi economici. Ad esempio, chi l’ha detto che dobbiamo consumare sempre di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *