ore 22:22 dedicata ad elios z. che ci ha fatto felici stamattina con il suo preciso commento su Amalia Rodriguez—“SONO INUTILI LE PAROLE”—FADO—AMALIA RODRIGUEZ—PORTUGAL

 

questo articolo con il link subito qui sotto e’ del 25 aprile, ma alla fine mi sono accorta che c’era gia’ lo stesso post sul blog: il link del vecchio è in fondo, mi sembra organizzato meglio–Vedete voi, prima di tutto se volete sentirlo. Per chiara e, credo, anche per Donatella che lo conosce, è difficile trovare una poesia d’amore ( se mi permettete dire: “così essenziale, così sublime” ) abbinata ad una musica altrettanto bella–

 

 


https://www.youtube.com/watch?v=c1NCCdI3AII

 

 

 

(Lisbona23 luglio 1920 – Lisbona6 ottobre 1999)

 

SOLO UN INIZIO PER ATTIRARVI—

 

Nacque in una famiglia numerosa di poveri immigrati dalla regione della Beira Baixa nel quartiere operaio di Alcantara, in un imprecisato giorno del 1920, nella “stagione delle ciliegie”. Fu allevata dai nonni materni e frequentò solo tre anni di scuola elementare, iniziando presto a lavorare come venditrice di arance, poi in una pasticceria di Lisbona. Intanto cantava da sola, sognando malinconicamente le storie che riusciva a vedere al cinema e modificando e rielaborando testi e musiche….(continua)–wikipedia alla voce A. R.

 

Amália Rodrigues – Acho Inúteis As Palavras  

Sono inutili
le parole


Acho inúteis as palavras

Quando o silêncio é maior

 

Sono inutili
le parole
Quando il silenzio è più forte—

Acho inúteis as palavras

Quando o silêncio é maior (ripete la precedente)

 

Inúteis são os meus gestos

P’ra te falarem de amor

 

Inutili sono i
miei gesti

Per parlarti
di amor

Inúteis são os meus gestos
P’ra te falarem de amor (ripete)

Acho inúteis os sorrisos
Quando a noite nos procura

Sono inutili i
sorrisi
quando la notte ci cerca
Inúteis são minhas penas
P’ra te falar de ternura

 

Inutili sono
le mie pene

per parlarti
di tenerezza

 

Acho inúteis nossas bocas
Quando voltar o pecado

 

Sono inutili

le nostre bocche

Quando ritorna il peccato

Acho inúteis nossas bocas
Quando voltar o pecado (ripete)

 

Inúteis são os meus olhos
P’ra te falar do passado

 

Inutili sono
miei occhi
Per parlarti del passato

Inúteis são os meus olhos
P’ra te falar do passado (ripete)


Acho inúteis nossos corpos
Quando o desejo é certeza

 

Sono inutili
i nostri corpi-
Quando il desiderio
è certezza
Acho inúteis nossos corpos
Quando o desejo é certeza  (ripete)

 

Inúteis são minhas mãos
Nessa hora de pureza

Inutili sono
le mie mani
In quest’ ora di purezza

Inúteis são minhas mãos
Nessa hora de pureza  (ripete)

 

Fuente: musica.com
Letra añadida por El Heredero
Amália Rodrigues

vedo adesso su Google, dove cercavo una traduzione italiana magri fatto meglio, non l’ho trovata, ma c’è un ‘altra traduzione sempre mia :

 

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0CDEQFjAA&url=http%3A%2F%2Fwww.neldeliriononeromaisola.it%2F2012%2F08%2F16217%2F&ei=ccFaU4rfK4LNygOmxYKgCA&usg=AFQjCNHjFi0YPuqo0wF3kAiJY0d2ScCnEg&sig2=IEQh7TFN6Plg8QCQmwpraA&bvm=bv.65397613,d.bGE

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.