09:30 DAL NOSTRO NEMO E SIAMO IN RITARDO! –. “… No! Non c’è niente da capire. Siamo tutti quanti, uomini e donne, minutaglia. Piccolissima gente. ” ANCHE I GIGANTI! WAGNER, FREUD… ” Preferisco quindi ringraziare le opere illustri, ringraziare i poemi…” GEORGE STEINER —

 

 

 

[audio:http://www.neldeliriononeromaisola.it/wp-content/uploads/2015/09/A.-Vivaldi_-largo-dallInverno-flauto-e-arpa.mp3|titles=A. Vivaldi_ largo dall’Inverno – flauto e arpa]

 

 

GEORGE STEINER (Parigi 1929) E’ MANCATO RECENTEMENTE

 

George Steiner: Gli studi umanistici possono rendere disumani

18
set
2015

“””… < […] A pranzo, in attesa che venga servito il dessert, Cosima Wagner dice alla servitù : ‘ Aspettate, il maestro è alla tastiera ‘. Lo sentono che suona sopra, al secondo piano. Stava studiando, preparava la musica di Pasqua del Parsifal. Scende. Poi al tavolo dove pranzavano -abbiamo la testimonianza diretta di Cosima- si pronuncia sulla questione ebraica, dicendo: ‘Bisogna bruciarli vivi questi ebrei !’ Lo stesso giorno in cui compone la musica pasquale del Parsifal. Mi direte: ‘ Bisognerebbe capire … ‘.  No! Non c’è niente da capire. Siamo tutti quanti, uomini e donne, minutaglia. Piccolissima gente. Io, lei. Grazie a questi giganti siamo in possesso di una grande eredità; ..[…]. E Freud ! Questa è proprio carina. A Roma ho potuto vedere una copia di Perché la guerra?, con tanto di dedica di Sigmund Freud al duce: ‘ A Benito Mussolini coi rispettosi saluti di un vecchio che nel detentore del potere riconosce l’ eroe della civiltà ‘.  Ma certo, come no …  Tutti siamo soggetti a vanità, lusinghe, paure, angosce. Intermittenze della ragione, e non del cuore, come diceva Proust. Ancora una volta è Shakespeare a rammentarci: ‘ Chi di noi sfuggirebbe allo scudiscio ? ‘ ( È in Amleto: ‘ Who of us should escape whipping ?‘). Preferisco quindi ringraziare le opere illustri, ringraziare i poemi. ….[…] . …”””


( da  La passione per l’ assoluto Conversazioni con Laure Adler, traduzione di Giuseppe Allegri, Garzanti Aprile 2015 )

condividi

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *