ansa.it — 10 febbraio 2019 ::: VENEZUELA ::: due notizie ansa:: 1. la Russia prepara una risoluzione a favore del Venezuela da far votare all’Onu ; 2. un terzo ufficiale dell’esercito di Maduro passa con Guaido’

 

ANSA.IT  –10 FEBBRAIO 2019

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2019/02/10/venezuela-russia-prepara-risoluzione_49315e59-b7df-4ce3-9337-af23a4e13103.html

 

Venezuela, Russia prepara risoluzione

Per l’Onu, in risposta a quella messa a punto dagli Stati Uniti

 

 

(ANSA) – MOSCA, 10 FEB – La Russia ha in programma di sottoporre al Consiglio di sicurezza dell’Onu una propria bozza di risoluzione sulla crisi in Venezuela, in risposta a quella proposta dagli Stati Uniti che prevede nuove elezioni. Lo riferisce la Tass.
  “Il Consiglio di sicurezza dell’Onu fa appello affinché la situazione in Venezuela sia risolta con mezzi pacifici” – afferma la risoluzione proposta da Mosca, secondo quanto riferisce la Tass – e aggiunge che “sostiene tutte le iniziative volte a raggiungere una soluzione politica, incluso il Meccanismo elaborato a Montevideo”. La risoluzione Usa – sempre secondo la Tass – propone invece di annullare le elezioni presidenziali del 2018 e svolgere nuove elezioni.

 

 

ansa.it 10 febbraio 2019

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2019/02/10/venezuela-colonnello-riconosce-guaido_ebac5789-2f33-4444-b704-71c6fc65ed78.html

 

Venezuela, colonnello riconosce Guaidò

E’ il terzo ufficiale che si ribella al presidente Maduro

(ANSA) – CARACAS, 10 FEB – Il colonnello dell’esercito venezuelano Ruben Paz Jiménez ha ufficializzato ieri il suo riconoscimento di Juan Guaidò come presidente del Venezuela, disconoscendo l’autorità del presidente Nicolás Maduro, e chiedendo agli integranti della Forza armata nazionale bolivariana (Fanb) di “permettere l’ingresso di aiuti umanitari” per “salvare vite umane”. In un video fatto circolare sui social network il colonnello Jiménez, finora vicedirettore dell’Ospedale militare di Maracaibo, ha sostenuto che “facendo uso di un diritto costituzionale, il 23 gennaio ho marciato in uniforme insieme al popolo venezuelano per disconoscere Maduro come presidente e riconoscere il presidente dell’Assemblea nazionale, Juan Guaidò, come presidente ad interim e capo della Forza armata venezuelana”. Il colonnello Jiménez è il terzo alto ufficiale a ribellarsi a Maduro dal 23 gennaio, dopo l’addetto militare venezuelano a Washington, colonnello José Luis Silva Silva, e il generale dell’Aeronautica, Francisco Esteban Yanez Rodriguez.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *