QUALCOSA DAL ” CODICE LAUD ” –MANOSCRITTO SU PERGAMENA PRECOLOMBIANO -XV-XVI° secolo — CALENDARIO SACRO DEGLI AZTECHI – BIBLIOTECA BODLEIAN, OXFORD

 

 

Codicologia

Tipo Manoscritto su pergamena

Dimensione / Formato 48 pagine / 16,5 × 15,5 cm

Origine Messico

Data 16 ° secolo

Epoche

Stile

Genere

Illustrazioni 46 miniature pittografiche a piena pagina

Contenuto Calendario sacro azteco

Proprietari precedenti Willian Laud, arcivescovo di Canterbury (1573-1645)

DA :

https://www.facsimiles.com/facsimiles/codex-laud

 

File: Codex Laud (folio 41).jpg

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Codex_Laud_(folio_41).jpg

 

Il Codex Laud , o Laudianus , (catalogato come MS. Laud Misc. 678 , Bodleian Library di Oxford) è un codice mesoamericano del XVI secolo che prende il nome da William Laud , un arcivescovo inglese che ne era l’ex proprietario. Proviene dal Gruppo Borgia , ed è un manoscritto pittorico composto da 24 fogli (48 pagine) del Messico centrale, risalente a prima della conquista spagnola. È evidentemente incompleto (parte di esso è andato perduto).

Nel suo contenuto è simile al Codex Bodley e al Codex Borgia . È pubblicato (con una “Introduzione” di CA Burland) nel volume XI di CODICES SELECTI dell’Akademische Druck- u. Verlagsanstalt , Graz.

La Bodleian Library conserva altri quattro codici mesoamericani : il Codex Bodley , il Codex Mendoza , il Codex Selden e il Selden Roll .

 

 

 

Altre vedute del Codex Laud in mostra alla Bodleian Library
Jononmac46 – Opera propria

 

 

Codex Laud (3).jpgCodice precolombiano dal Messico nella Bodleian Library, Oxford
Jononmac46 – Opera propria

 

 

Lauda22.jpg
Lauda22
Adamo

 

 

 

 

Il Comandante

 

La morte, come la immaginavano gli Aztechi prima della conquista spagnola del Messico, è un tema centrale nel Codex Laud, che prende il nome dal suo ultimo proprietario, l’arcivescovo di Canterbury William Laud († 1645). Di conseguenza, altri titoli per questo imponente manoscritto includono Libro de la muerteo “Libro della morte” e il Codex Mictlan, dal nome del sovrano degli inferi. Oltre ai pittogrammi sul tema della morte, il libro contiene altre istruzioni religiose come quelle per l’ordinazione sacerdotale. Sebbene sia databile al periodo compreso tra il XIII e il XV secolo, la sua collocazione geografica è ancora di difficile determinazione. È abbastanza plausibile che i maestri dell’illuminazione dei libri aztechi abbiano viaggiato da un posto all’altro e che i libri siano stati spediti anche in tutto l’impero. In ogni caso, ciò non ha danneggiato la qualità delle immagini, che continuano ad affascinare con la loro colorazione ordinata e allo stesso tempo vivace.

 

 

 

 

Risalente a poco prima dell’arrivo degli spagnoli in Messico, il Codex Laud è un almanacco religioso mesoamericano degno di nota per la sua qualità artistica . Il manoscritto è diviso in undici sezioni ed è composto da 46 miniature pittografiche a piena pagina raffiguranti varie divinità del pantheon azteco-tolteco, il ciclo del calendario di 260 giorni noto come tonalpohualli con simboli per i giorni del mese e rituali tra cui l’iniziazione dei sacerdoti e il passaggio nell’aldilà. È notevole per essere conservato in condizioni praticamente impeccabili e non è stato danneggiato dall’acqua, dal fuoco o dagli zelanti censori cattolici.
Oggi, il manoscritto precolombiano meglio conservato al mondo è conservato insieme ad altri quattro codici mesoamericani nella famosa Bodleian Library di Oxford. In termini di formato, numero di pagina, colorazione e stile, è simile ad altri due manoscritti mesoamericani miniati: il Codex Fejervary-Mayer e il Codex Cospi . Il Codex Laud prende il nome dal suo ultimo proprietario William Laud , arcivescovo di Canterbury e cancelliere dell’Università di Oxford, che acquistò il manoscritto nel 1636 e lo donò all’università poco dopo.

 

 

Codex Laud, foglio 14 - Tonatiuh

FOGLIO 14 – TONIATUH
https://www.deviantart.com/ltiana355/art/Codex-Laud-folio-14-Tonatiuh-584827876

 

 

 

File: Codex Laud (folio 30).jpg

FOLIO 30 — COMMONS. WIKIPEDIA

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

FACEBOOK  –Bibliothèque Infernale

 

 

 

Tlaloc - Codex Laud 02 | Aztec art, Mexican culture art, Mayan art

P. 41 -Amamalócotl — PINTEREST

 

 

 

 

FOLIO 5 – LINK SOPRA : DEVIANT ART

 

 

 

codex laud | Explore Tumblr Posts and Blogs | Tumpik

 

Sebbene non sia chiaro esattamente dove sia stato realizzato e da chi, il Codex Laud sembra essere stato dipinto in due fasi e mostra influenze delle tradizioni Cuicatec, Mazatec, Nahua e Mixtec . Le coperture in legno sono state aggiunte in un secondo momento. Numerose raffigurazioni di attività mercantili indicano che il manoscritto proveniva da un’importante città mercantile. Consiste di 24 fogli realizzati con pelle di cervo anche se sembra essere incompleto e non si sa quanto fosse grande originariamente il manoscritto. Come la maggior parte dei manoscritti precolombiani, ha una rilegatura a serigrafia leporello con i fogli attaccati da un capo all’altro in modo che misura quattro metri di lunghezza quando è aperto .

Ciò che veramente distingue l’opera, oltre all’immacolato stato di conservazione, è il suo programma artistico ben progettato ed eseguito. I contorni neri ben disegnati sono riempiti con vernici blu, rosse e gialle e le pagine sono nettamente divise da linee rosse che sembrano essere state disegnate utilizzando strumenti di disegno come un quadrato a T. Vari motivi geometrici sono stati disegnati con lo stesso grado di precisione e l’esecuzione complessiva delle miniature, alcune delle quali sono brillanti raffigurazioni di divinità a piena pagina, indicano un artista con una formazione formale .

 

TESTO SOPRA :
https://www.facsimiles.com/facsimiles/codex-laud

 

video 19 minuti — CODEX LAUD — SOLO IMMAGINI, COMMENTO MUSICALE

 

 

Mezzi di Tumblr

Il dio del sole, Macuiltonalli siede sul suo trono, mentre l’oscurità esce dalla bocca della Morte e inizia a coprire il Sole: un’orribile eclissi. Quindi, è necessario sacrificare un uomo bianco (un albino), che cede il suo cuore, la sua forza vitale, per placare la morte.

#mexica #codex laud #códice laud #aztec #azteca #eclipse

 

 

Mezzi di Tumblr

 

 

 

 

Mezzi di Tumblr

 

 

Mezzi di Tumblr

 

 

 

Mezzi di TumblrMezzi di Tumblr

 

 

 

Mezzi di Tumblr

 

 

Mezzi di Tumblr

 

IMMAGINI SOPRA DA :
https://www.tumpik.com/tag/codex%20laud

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a QUALCOSA DAL ” CODICE LAUD ” –MANOSCRITTO SU PERGAMENA PRECOLOMBIANO -XV-XVI° secolo — CALENDARIO SACRO DEGLI AZTECHI – BIBLIOTECA BODLEIAN, OXFORD

  1. DONATELLA scrive:

    Sono figure abbastanza minacciose!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.